Devi effettuare un linfodrenaggio parziale o un estetico parziale? Qualche consiglio per te . . .

Ci sono degli accorgimenti per avere risultati visibili quando si effettua un  linfodrenaggio parziale o un estetico parziale? Il tempo cambia a differenza di altri massaggi? Chi può praticarlo? Il prezzo è lo stesso? Read the post . . .

linfodrenaggio parziale

Non c’è listino prezzi dei massaggi che non contenga i massaggi parziali.

Solitamente sono:

  • Linfodrenaggio parziale.
  • Estetico parziale.
  • Schiena.

I massaggi parziali concedono, fondamentalmente, 2 agevolazioni:

  1. Il tempo. Essendo parziali (25 – 30 minuti), possono sottoporsi anche chi non ha molto tempo a disposizione.
  2. L’economia. E’ ovviamente più economico di un massaggio totale.

Di certo un massaggio totale apporta più benefici, sia fisici che mentali, di un massaggio parziale. Tuttavia, anche il massaggio parziale, con piccoli accorgimenti, conferisce risultati apprezzabili.

Cominciamo dal  linfodrenaggio parziale chiarendo innanzitutto 2 concetti che spesso infiammano lunghe discussioni sui social:

  1. Chi può effettuare il linfodrenaggio.
  2. I tempi del linfodrenaggio totale e del linfodrenaggio parziale.

Chi può effettuare il linfodrenaggio?

linfodrenaggio parziale

Brevemente, il linfodrenaggio è stato ideato dal dottore Emil Vodder, che studiò affondo il sistema linfatico, le patologie derivate dalla disfunzione di questo apparato e successivamente ideò il linfodrenaggio.

Le patologie più importanti legate al sistema linfatico sono:

  • Linfagite. Processo infiammatorio a carico di capillari linfatici.
  • Linfedema o edema linfostatico. E’ una condizione edematosa cronica di una o più estremità, provocata da alterazioni o anomalie a carico dell’apparato linfatico (vedi foto sotto).

linfodrenaggio parziale

In questo caso, cioè quando si parla di patologie ebbene lasciare il lavoro a terapeutici qualificati, ma per quanto riguarda il linfodrenaggio a livello estetico, se hai frequentato un corso di linfodrenaggio, puoi serenamente applicarlo.

Per effettuare un linfodrenaggio a livello estetico non bisogna essere dottori, come molti credono di essere, si effettuerà un drenaggio superficiale della linfa e non una operazione a cuore aperto.

Altre controindicazioni al massaggio linfatico sono:

  • Asma bronchiale.
  • Eczemi.
  • Infezioni.
  • Insufficienza cardiaca.
  • Insufficienza renale.
  • Ipertiroidismo.
  • Vagotonia.
  • Tubercolosi.
  • Tumori.

I tempi del linfodrenaggio

linfodrenaggio parziale

Altre discussioni animate si hanno sui  tempi e i prezzi del massaggio.

I quesiti spesso sono:

  • Una persona grande (corpulenta) deve essere massaggiata in più rispetto ad una persona magra?
  • Il prezzo aumenta?
  • Allora se è magro paga di meno?
  • E così via.

Ovviamente no!! O meglio, dipende dalla tipologia del massaggio e dai risultati che vuoi ottenere.

Esempio: un rilassante come un decontratturante di 45 minuti puoi effettuarlo sia su una persona fisicamente robusta che su una magra.

Tuttavia, per restare nei tempi, sulla persona robusta dovrai effettuare meno manovre o decidere di tralasciare delle zone rispetto alla persona magra.

Se lavori per conto tuo puoi, anzi te lo consiglio, trattenerti 10/15 minuti in più, ma se lavori presso un centro devi assolutamente stare nei tempi elencati nel listino prezzi.

Addirittura in giornate piene di appuntamenti, la direzione (anche se è più che scorretto), potrebbe chiederti di accorciare il massaggio di qualche minuto.

Il linfodrenaggio però, merita un discorso a parte in quanto è un massaggio ritmico, superficiale, dove devi svuotare più volte le stazioni linfatiche e soprattutto è un massaggio molto molto lento.

Per effettuare un ottimo linfodrenaggio totale occorrono h. 1:20/1:30, per il linfodrenaggio parziale 40/45 minuti.

Tra l’altro il linfodrenaggio è anche un massaggio zonale, proprio perché occorre il tempo che merita per apportare dei risultati.

Ho lavorato per centri dove ho effettuato il linfodrenaggio totale in 45 minuti, ma per dirla alla napoletana: “ ho dovuto arronzare (abbreviare) alla grande”.

Che tu sia proprietario di un centro o che esegui massaggi in uno studio o a casa, devi concepire l’idea che non tutti i massaggi possono essere eseguiti in tempi e modalità di altri e il linfodrenaggio è uno di questi.

La cliente è disposta a pagare un po’ in più o ad accettare il linfodrenaggio parziale se gli vengono esposti tempi, modalità e risultati.

A proposito di risultati, il linfodrenaggio non è la panacea della cellulite, ritenzione idrica ed altro. Quindi fai sempre attenzione a ciò che dici.

Allora, prima di intavolare un discorso con la cliente, vediamo quali sono gli accorgimenti (in effetti le accortezze sono solo 3) che rendono più efficace un linfodrenaggio parziale.

linfodrenaggio parziale

E’ scontato, ma non del tutto, che l’estetico e il linfodrenaggio parziale sono richiesti da una clientela femminile. Altrettanto scontata sarà la richiesta per gli arti inferiori ed è proprio qui che bisogna mettere in pratica questo primo accorgimento.

Si ricorda infatti che la linfa, contrastando la legge gravitazionale, parte dalla periferia del corpo per confluire, dopo essere passata per le varie stazioni linfatiche, alla vena giugulare e vena sottoclavicolare.

Per tale motivo, il dottore Emil Vodder paragonò il sistema linfatico, nell’ ideare il linfodrenaggio, ad una cannuccia otturata che andava svuotata dall’ alto verso il basso. Se si facesse l’incontrario si potrebbe creare un ingorgo oppure, qualora fosse già esistente, aumentarlo.

linfodrenaggio parziale

Quindi, tornando al primo accorgimento,  al fine di avere dei risultati concreti bisogna, prima di lavorare gli arti inferiori, svuotare le seguenti stazioni linfatiche:

linfodrenaggio parziale

Sono tanti gli operatori, che nell’applicare il linfodrenaggio parziale, omettono o non sanno affatto di questo passaggio, eppure se ci rifletti: che senso ha drenare le gambe se il busto non lo è stato? La linfa dai piedi sale per ristagnare all’addome.

La cliente avrà nell’immediato una sensazione di benessere, ma il beneficio vero e proprio viene meno in quanto la circolazione linfatica è stata riattivata solo parzialmente.

ebook

linfodrenaggio parziale

Proprio per riattivare la circolazione in tutto il corpo, subito dopo aver svuotato le stazioni linfatiche (sopra elencate), effettuare tre sfioramenti veloci partendo dal basso ventre verso le stazioni ascellari e sopraclavicolari (vedi foto sotto).

linfodrenaggio parziale

ebook

linfodrenaggio parziale

Bene!! Ora sei pronto per effettuare il tuo linfodrenaggio parziale alle gambe.

Ma secondo te, una gamba vale l’altra?

Hai mai notato che nella maggioranza delle donne la gamba sinistra è più grande di quella destra?

Questo perché la parte sinistra del corpo svolge la maggioranza delle funzioni dell’apparato linfatico, di conseguenza acqua e tossine vengono convogliate a sinistra.

Per tanto, il terzo accorgimento è di cominciare il linfodrenaggio parziale proprio dalla gamba sinistra, sia quando si è in posizione supina che prona.

Esporre tempi e procedura del linfodrenaggio alla cliente

linfodrenaggio parziale

A questo punto non resta che delucidare la cliente quando ti chiederà spiegazioni sul linfodrenaggio.

Le cose da fare sono:

  • Inserire nel listino prezzi il linfodrenaggio parziale e totale.

Le cose da dire:

  • Una brevissima spiegazione sul linfodrenaggio e i suoi benefeci.
  • Che il linfodrenaggio totale, per avere dei risultati, richiede tempi più lunghi rispetto ad altri massaggi.
  • In alternativa vi è il linfodrenaggio parziale che prevede, comunque, lo svuotamento di tutte le maggiori stazioni linfatiche e dei veloci sfioramenti al tronco superiore per riattivare la circolazione linfatica in tutto il corpo.

Passiamo al massaggio estetico

linfodrenaggio parziale

Il massaggio estetico è più veloce rispetto al linfodrenaggio e racchiude un insieme di manovre che provvedono a:

  • Sciogliere.
  • Rassodare.
  • Rilassare.
  • E anche drenare.

Inoltre, a differenza del linfodrenaggio si incomincia dal basso verso l’alto, seguendo la direzione della linfa.

Per questo massaggio gli accorgimenti sono solo 2:

linfodrenaggio parziale

Prima di incominciare col massaggio, svuotare tutte le maggiori stazioni linfatiche sia che si effettui il massaggio totale che parziale (vedi video sotto).

linfodrenaggio parziale

ebook

linfodrenaggio parziale

Se si effettua il massaggio parziale, dopo aver lavorato le gambe (cominciare sempre dalla sinistra) effettuare tre sfioramenti veloci all’addome come per il linfodrenaggio.

linfodrenaggio parziale

Buon massaggio e a presto . . .

Rispondi