Settore benessere e sale Himalayano

Tempo di lettura: 7 minuti

Leggi i diversi metodi per introdurre il sale Himalayano nella tua pratica di massaggiatore e/o estetista.

settore benessere e sale Himalayano

Trattamenti corpo/viso e massaggi al sale dell’Himalaya sono presenti in diverse spa e centri estetici, ma è possibile portarlo anche nel proprio studio per offrire un servizio nuovo e naturale.

Tali trattamenti sembrano ampliarsi sempre più all’esigenza, da parte dei clienti, di rifarsi alla natura per la propria salute e il benessere.

Inoltre non bisogna investire tanto economicamente per aggiungerlo alla propria pratica e quindi perché no?

Settore benessere e sale Himalayano: proprietà del sale dell’Himalaya

Il sale Himalayano o sale rosa è un minerale di cloruro di sodio proveniente dal Pakistan. La sua formazione cristallina risale a circa 250 milioni di anni fa.

Le continue pressioni a cui è stato sottoposto per milioni di anni, ha permesso di fargli assorbire 84 oligoelementi preziosi per il nostro organismo.

I benefici del sale Himalayano ad uso orale sono:

  • Equilibra il pH a livello cellulare.
  • Facilita l’assorbimento intestinale.
  • Coadiuva all’igiene orale e dentale.
  • Gestisci il corretto funzionamento della tiroide.
  • Riduce i disturbi articolari e muscolari.
  • Placa gli stati di ansia.
  • Tonifica la pelle.
  • Migliora il sonno.
  • Favorisce la respirazione e la circolazione sanguigna.
  • Assiste le affezioni delle vie respiratorie e renali.
  • Modera i segni dell’invecchiamento.
  • Diminuisce i crampi.
  • Limita il rischio di ipertensione e ritenzione idrica.
  • Aumenta il desiderio sessuale.
  • Rafforza le ossa.

I benefici del sale Himalayano ad uso topico (massaggi e trattamenti viso/corpo) sono:

  • Riequilibrai il sistema nervoso centrale.
  • Rilassa profondamente.
  • Riduce l’infiammazione.
  • Migliora il sonno.
  • Ottimizza il sistema immunitario.
  • Leviga le pelle.
  • Disintossica leggermente il corpo.
  • Riduce la ritenzione idrica.
  • Equilibra il pH cutaneo.
  • Ha azione antibatterica, antimicotica e antimicrobica.

Settore benessere e sale Himalayano: il sale dell’Himalaya per il massaggio

settore benessere e sale Himalayano

Il modo più semplice per utilizzare il sale dell’Himalaya in una sessione di massaggio è utilizzare le pietre al sale Himalayano così come vengono utilizzate nel classico Hot Stone massage.

Anche in questo caso, come per l’Hot Stone massage, è possibile adoperare le pietre al sale Himalayano per effettuare una massaggio totale o parziale esempio, solo la schiena o le gambe avanti/dietro.

Se invece hai poche pietre al sale Himalayano (solo 2), puoi introdurle nel classico massaggio alternando mani e pietre.

Le pietre al sale Himalayano, a differenza delle classiche pietre dell’Hot Stone, non possono avere un contatto prolungato con l’acqua o altri liquidi in quanto si dissolverebbero e pertanto vanno riscaldate su una qualsiasi fonte di calore secco ad esempio:

  • Poste sul fondo dello scaldapietre del classico Hot Stone.
  • Nell’hot cabinet.
  • Poggiate su un termosifone.
  • Collocandole in adiacenza di uno scaldino.
  • Utilizzando l’apposito braciere a corrente (vedi foto sotto).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Si consiglia di abbinare alle pietre di sale Himalayano l’olio di Jojoba o di Cocco poiché, entrambi gli oli,  non irrancidiscono e né degradano il sale. A seconda del tipo di pelle che si incontra, è possibile utilizzarle anche a secco.

Pulire le pietre spruzzando sopra una soluzione disinfettante e asciugandole subito.

Le pietre al sale Himalayano hanno durata abbastanza lunga se tenute all’asciutto. L’umidità le buca e le dissolve.

Quando diventano ruvide possono essere carteggiate con carta vetrata.

Trovi le pietre al sale Himalayano nei rivenditori qualificati o su Amazon.

 

 

 

 

 

 

 

Settore benessere e sale Himalayano: il sale Himalayano per un impacco caldo/freddo

settore benessere e sale Himalayano

In commercio sono disponibili i cuscini da utilizzare come impacco caldo/freddo contenti sale di Himalaya puro al  100% e, solitamente,  semi di grano saraceno, foglie di rosmarino, fiori di lavanda e bacche di ginepro

Il tessuto dei cuscini è solitamente di cotone resistente e concepito per essere scaldato o raffreddato senza che si usuri.

L’impacco a caldo è utile per:

  • Cervicalgia.
  • Mal di schiena.
  • Contrazioni muscolari.
  • Tensioni muscolari.
  • Dolori addominali.
  • Dolori mestruali.
  • Dolori articolari.
  • Introdurre una coccola nel massaggio.
  • In generale, quando è necessario un impacco caldo.

L’impacco a freddo è utile per:

  • Ridurre infiammazioni articolari e muscolari.
  • Contusioni.
  • Slogature.
  • Gonfiori.
  • Lesioni sportive.

E’ possibile riscaldare il cuscino di sale Himalayano:

  • Nell’hot cabinet per un po’ di minuti.
  • A secco poggiandolo sul fondo dello  scaldapietre del classico Hot Stone.
  • Poggiandolo su un termosifone.
  • Collocandolo in adiacenza di uno scaldino.

Prima di applicare il cuscino caldo, verificarne la temperatura sul proprio braccio.

E’ possibile raffreddare il cuscino di sale Himalayano:

  • Ponendolo in una ciotola e versandogli del ghiaccio sopra.
  • In un frigorifero.

In entrambi i casi, chiudere il cuscino in un sacchetto di plastica per far si che il sale, all’interno del cuscino, non diventi un unico blocco. Raffreddato, togliere la plastica, inserire il cuscino nella propria federa e porlo sulla zona interessata.

Trovi il cuscino di sale Himalayano nei rivenditori qualificati o su Amazon.

 

 

 

 

 

 

 

Settore benessere e sale Himalayano: come usare il sale Himalayano per trattamenti estetici

In ambito estetico, a seconda dell’olio base e gli oli essenziali, ma anche creme o maschere miscelate al sale Himalayano si possono effettuare diversi trattamenti.

Per uno scrub corpo/viso, si può utilizzare:

  • Le pietre al sale Himalayano (ne occorrono due). Si bagnano le pietre in acqua calda e si procede al peeling bagnandole nuovamente quando occorre. In questo caso le pietre si usureranno più velocemente e vanno utilizzate prettamente per lo scrub.  Pulire e conservare le pietre come sopra descritto.
  • Il sale Himalayano sottile miscelato con semplice olio di mandorla.

In entrambi i casi, molto delicatamente, si può effettuare lo scrub anche al viso.

Il sale Himalayano sottile è reperibile su Amazon, ma anche in numerosi supermercati.

 

 

 

 

 

 

 

 

Per i trattamenti corpo sono diverse le combinazioni che puoi creare, esempio:

Per un trattamento idratante puoi unire il sale sottile Himalayano:

  • Ad una maschera idratante corpo e, dopo aver effettuato lo scrub, lasciare  il tutto in posa avvolgendo la cliente in un foglio di cartene per circa 20/25 minuti.
    Con lo stesso composto, puoi anche massaggiare il viso e lasciare in posa.
  • All’olio di avocado e poche gocce di olio essenziale di geranio e procedere come sopra menzionato.
    Con lo stesso composto, puoi anche massaggiare il viso e lasciare in posa.
    Su internet trovi diverse ricette idratanti a base di oli essenziali a cui puoi aggiungere il sale Himalayano.
  • Ad un trattamento al miele.
  • All’olio di Argan.

Ovviamente dopo lo scrub e il tempo di posa, vi è bisogno di una doccia e terminare il trattamento con un massaggio o un’applicazione di crema o olio idratante.

Per un trattamento anticellulite puoi unire il sale Himalayano:

Ad un olio base, come quello di mandorle, più 4/5 gocce di 3 massimo 4 dei seguenti oli essenziali:

  • Betulla.
  • Cipresso.
  • Arancio amaro.
  • Rosmarino.
  • Limone.

Dopo aver effettuato lo scrub, lasciare  il tutto in posa avvolgendo la cliente in un foglio di cartene per circa 20/25 di minuti.

Solitamente il trattamento anticellulite è applicato alle gambe, in questo caso puoi pulire col panno caldo e terminare il trattamento con un massaggio estetico con la stessa miscela di oli essenziali sopra menzionata.

Per un trattamento tonificante puoi unire il sale Himalayano:

Ad un olio di base, come quello di mandorle, più 4/5 gocce di 3 massimo 4 dei seguenti oli essenziali:

  • Cannella.
  • Cipresso.
  • Lavanda.
  • Coriandolo.
  • Menta.
  • Timo.
  • Limone.
  • Eucalipto.

Procedere al trattamento come sopra menzionato.

In sintesi, puoi unire il sale Himalayano ad un qualsiasi olio base e oli essenziali o maschere per creare un trattamento confacente all’esigenza del momento.

Accertarsi, quando si utilizzano gli oli essenziali, che la cliente non sia allergica.

Puoi anche usare il sapone al sale Himalayano prima di un trattamento.

 

 

Settore benessere e sale Himalayano: altre metodi per introdurre il sale Himalayano nella propria pratica

settore benessere e sale Himalayano

E’ possibile introdurre il sale Himalayano nel proprio studio utilizzando:

  • Lucine.
  • Porta candele.
  • Lampade.

Su Amazon trovi diversi modelli.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Questi oggetti di sale Himalayano hanno le seguenti proprietà:

  • Purificano l’aria del nostro studio.
  • Limitano l’umidità nell’ambiente che ci circonda.
  • Immettono nell’ambiente energia positiva.
  • Danno vita ad un’atmosfera rilassante.
  • Aiutano la concentrazione.
  • Migliorano la produttività.
  • Donano benessere.
  • Favoriscono la creatività.
  • Rafforzano il sistema immunitario.
  • Favoriscono la respirazione.
  • Proteggono dall’inquinamento elettromagnetico.

 

Aggiungere il sale Himalayano al listino può significare profitti in più e sessioni più salutari sia per il cliente che l’operatore.

Rimani aggiornato sui nuovi post seguendo Massaggi e Consigli su Facebook e/o Instagram.

Condividi

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.